Blog MIP

Laundry best practices

LE 7 MIGLIORI PRATICHE DI LAVANDERIA: INTRODUZIONE

Posted by MIP on February 18 2016

18Feb

Essere un manager di una grande lavanderia commerciale o di una piccola e locale è sempre un lavoro impegnativo e stimolante, Se sei alla guida della tua attività, o se lo sei stato per alcuni anni, di seguito puoi trovare un promemoria delle "migliori pratiche di lavanderia."

1-STRUTTURA

La tipica struttura raccomandata include aree distinte per separare il pulito dallo sporco. Dovrebbe anche avere aree per suddividere, pulire, asciugare, e piegare la biancheria, oltre che un’aria di deposito e consegna dei capi puliti.

2 – CONTROLLO DELLE INFEZIONI

Si raccomanda sempre una separazione primaria della biancheria sporca dai vari reparti. La separazione secondaria, se richiesta, dovrebbe essere svolta da uno staff dotato di appositi guanti, camici e maschere.

Tenere presente che il processo di lavanderia è stato progettato per gestire la prevenzione delle infezioni. Non è stato individuato nessun caso di epidemia dovuto a qualche errore nel processo di lavanderia. Bisogna assicurarsi che i clienti siano consapevoli di tutte le precauzioni messe in atto per evitare la diffusione di malattie infettive attraverso articoli lavati.

3 – INVENTARIO

Assicurarsi di avere sempre il prodotto a disposizione, per eseguire l'operazione nel modo più efficiente possibile e soddisfare le esigenze dei clienti.

Tenere presente che i livelli d’inventario troppo bassi possono tradursi in prodotti lavati troppo spesso, i quali raggiungono la fine della loro vita utile ad un passo molto più veloce. La biancheria ha bisogno di un periodo di riposo. Se servite più di una struttura, provate a standardizzare la vostra offerta di prodotti, per evitare passaggi addizionali quando si suddivide la biancheria e la si mette in deposito.

Mantenere un registro d’inventario che indica i nuovi prodotti ricevuti e i vecchi eliminati. Questo eviterà di avere livelli d’inventario troppo bassi, oltre che a fornire un modo di misurare l'uso e la durata dei vostri prodotti.

4- PARTNERSHIP

Diventare partner dei nostri clienti e dei vostri fornitori. Avete tutti lo stesso obiettivo, quello di assicurarsi che i pazienti stiano comodi e riposino in biancherie pulite e igienicamente sicure. I vostri fornitori di attrezzature, sostanze chimiche, e biancheria vi offrono il consiglio migliore per assicurare la longevità di tutti i prodotti in uso nella vostra struttura. Questo sarà reciprocamente vantaggioso. I vostri fornitori credono nei vostri prodotti, e faranno in modo di ottenerne il massimo utilizzo. Per esempio, lavorare con il vostro fornitore di biancheria per stabilire adeguati livelli e determinare un'adeguata rotazione del bucato, per massimizzare l'uso delle vostre scorte.

5 – ATTREZZATURA E SOSTANZE CHIMICHE

Assicurate il corretto uso della vostra apparecchiatura. Caricare il bucato e riempire l'acqua come raccomandato. Un riempimento insufficiente o eccessivo può ridurre l'efficienza del processo di pulizia. Una volta che il rappresentante di sostanze chimiche ha analizzato le vostre esigenze e compreso i vostri valori, vi aiuterà a selezionare i prodotti migliori per estendere la longevità dei vostri prodotti e tenerli bianchi.

Siate attenti alla manutenzione. Controllare la vostra apparecchiatura e i secchi di sostanze chimiche settimanalmente, per assicurarsi che tutto funzioni nel modo corretto. Revisionate le linee di alimentazione delle sostanze chimiche e assicuratevi che non siano bloccate. Ricordate che un odore di muffa sulla biancheria indica la presenza di un problema. Utilizzate un vecchio paio di calze nylon per controllare le sbavature negli essiccatori a tamburo. Fate controllare l'indicatore della temperatura dell'essiccatore una volta l'anno. Un essiccatore surriscaldato è il modo più sicuro e veloce per rovinare la biancheria.

Un solido programma di manutenzione è ciò che porta ad un continuo successo e alla soddisfazione dei vostri clienti. Se è possibile, e se il budget lo consente, aggiungete un meccanico nel vostro team. Questo sarà molto meglio che dipendere continuamente dall'aiuto esterno. Avere le attrezzature in ordine e la biancheria che ha superiori capacità di rilascio delle macchie consentirà di evitare frequenti ripetizioni del lavaggio.

6 - BIANCHERIA

Comprare i prodotti più economici non è sempre la migliore soluzione. Assicuratevi sempre di considerare il rapporto costo/uso piuttosto che il prezzo di acquisto. Potreste rimanere sorpresi nell'apprendere che i prodotti costosi sono in effetti i più efficienti, a causa della loro durevole qualità. Selezionare gli articoli che si asciugato più rapidamente vi aiuterà ad eliminare ingorghi durante l'asciugatura, cioè il momento in cui il flusso del lavoro viene spesso ostacolato. State sempre attenti su ciò che viene usato sul pavimento. Assicuratevi che la vostra biancheria sia impiegata in modo appropriato, ruotata regolarmente, e che nessun prodotto usa e getta sia introdotto nel flusso di lavanderia, in quanto questo può causare molti problemi alle vostre macchine.

7 – PERDITA DELLA BIANCHERIA

Ogni anno vengono persi milioni di dollari in Canada a causa della perdita della biancheria. Le aree critiche includono gli articoli che sono gettati invece di essere inviati alla lavanderia, lo staff che lascia il bucato con delle macchie, o la biancheria che viaggia insieme ai pazienti quando questi sono inviati in un'altro ospedale o struttura. Mantenere un registro d’inventario vi aiuterà a identificare queste perdite. Stabilite un solido programma per affrontare la perdita della biancheria, per presentare un’immagine molto più redditizia al vostro amministratore.

Queste sono le uniche strade da ricordare. Costruite la vostra attività facendo network con i vostri colleghi, frequentando le conferenze delle associazioni specializzate, e seguire le ultime tendenze.

Scritto da Gabriel Boardman, MIP Inc.

Categories:Laundry

Comments

Français